Trama

IT di Stephen King inizia a Derry, una piccola cittadina del Maine l’autunno si è annunciato con una pioggia torrenziale che sembra non finire mai. Così inizia la nostra recensione.

Per un bambino come George Denbrough, ben coperto dal suo impermeabile giallo, il più grande divertimento è seguire la barchetta di carta che gli ha costruito il fratello maggiore Bill.

Ma le strade sono sdrucciolevoli e George rischia di perdere il suo giocattolo. Infatti si infila in un canale di scolo lungo il marciapiede e sparisce nelle viscere della terra. Cercare di recuperarlo è l’ultimo gesto di George: una creatura spaventosa travestita da clown gli strappa un braccio uccidendolo.

A combattere IT, il mostro misterioso che prende la forma delle nostre peggiori paure, rimangono Bill e il gruppo di amici con i quali ha fondato il Club Dei Perdenti. Sette ragazzini capaci di immaginare un mondo senza mostri.

Ma IT è un nemico implacabile e per sconfiggerlo i ragazzi devono affrontare prove durissime e rischiare la loro stessa vita.

E se l’estate successiva, che li ritrova giovani adulti, sembra quella della sconfitta di IT, i Perdenti sanno di dover fare una promessa: qualunque cosa succeda, torneremo a Derry per combattere ancora.

IT considerato una pietra miliare della letteratura americana. Un romanzo di bambini che diventano adulti e di adulti che devono tornare bambini, affrontando la loro paure nell’unico modo possibile: uniti da un’incrollabile amicizia.

«It»: Recensione

“Stanno stretti sotto i letti sette spettri a denti stretti”

Questa filastrocca vi accompagnerà per tutta questa incredibile lettura!

IT non è soltanto un horror. Stephen King ha creato un universo parallelo e saputo dare origine ad un mondo pazzesco.

In una cittadina chiamata Derry, ogni ventisette anni accade qualcosa di inspiegabile e terrificante. Una serie di omicidi le cui vittime sono principalmente i bambini.

La banda dei perdenti però vuole riuscire a venirne a capo.

Questa particolare banda è composta da sei ragazzini più una ragazza.
Bill Denbrough un ragazzino balbuziente ma con un carattere da leader.
Eddie Corcoran il quale soffre d’asma.
Michael Hanlon costretto a sopportare atti di bullismo a causa del colore della pelle.
Richie Tozier amante delle imitazioni.
Ben Hanscom preso in giro perché in sovrappeso.
Stan Uris con la passione per gli uccelli.
Beverly Mash una ragazza la cui infanzia è caratterizzata dalle violenze del padre.

 La loro infanzia è stata caratterizzata non solo da atti di bullismo da parte dei gradassi della scuola ma anche da strane morti. Il responsabile di queste atrocità è uno soltanto, un pagliaccio ma non è solo questo, perché può assumere diverse forme, il suo nome? IT

IT è un mondo a parte. Stephen King ha creato questo libro rendendolo immortale. È un capolavoro, forse uno dei libri più belli. Non lasciatevi ingannare dal numero delle pagine, ognuna di esse è indispensabile. Quando lo finirete vorreste ancora essere a Derry.

Quando terminerete la lettura sentirete come un vuoto dentro e capirete quanto IT vi sia entrato nel profondo.

Grazie  a questa lettura proverete tantissime emozioni.

Tristezza per la morte del fratellino di uno dei protagonisti, piangerete per lui e il vostro cuore si angoscerà per lui.

Sentirete il coraggio di una donna maltrattata che si ribella agli schiaffi e ai calci del marito.

Qui colgo l’occasione per dirvi che un uomo che vi tratta male non vi ama. L’amore prima di ogni altra cosa è RISPETTO.

Capirete ancor meglio il significato della parola “amicizia”, quella che lega questi sette protagonisti. Il rispetto delle loro differenze e l’importanza di essere leali gli uni con gli altri.

Questi sette ragazzi danno tanto valore alle promesse, allo spirito di squadra. Nessuno viene lasciato indietro, sono molto uniti e questo legame viene reso ancora più solido dalla figura di Beverly.

“Conosco un sistema. So come ridiventare tutti uniti. E se non saremo tutti uniti, non usciremo mai da qui.”

Ovviamente proverete anche paura, altrimenti che horror sarebbe?

La scrittura di King ti entra dentro. Certe notti farete fatica ad addormentarvi perché penserete che IT sbuchi da un momento all’altro da sotto il vostro letto. Semmai leggerete questo libro fatelo di pomeriggio e di mattina ancora meglio. King non si risparmia con le descrizioni soprattutto se riguardano scene cruente. Le sue parole scivolano nella mente e vi faranno accapponare la pelle.

Il finale lascia senza fiato e i colpi di scena non mancano di certo. Soprattutto sulla vera natura di IT.

Vi siete chiesti cosa sia realmente?

More in:Libri

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *