Qual è il significato del film premio oscar «La città incantata» di Hayao Miyazaki? in questo articolo ripercorreremo la trama del film fino ad evidenziare alcuni messaggi e il significato per il Maestro dello Studio Ghibli ha voluto comunicarci con la sua opera animata. E se vi piace lo studio Ghibli e il mondo creato da Hayao Miyazaki non perdetevi il nostro articolo su Porco Rosso!

La città incantata di Hayao Miyazaki è un film d’animazione prodotto dallo studio Ghibli nel 2001. Nel 2003 vince l’Oscar come miglior film d’animazione. La protagonista di questa storia incredibile è Chihiro, una bambina di circa dieci anni, un po’ viziata e capricciosa. Chihiro e la sua famiglia devono trasferirsi in una nuova città e la bambina non è molto felice di questa novità, durante tutto il viaggio non fa che lamentarsi.

Nel corso del viaggio il papà di Chihiro cercando una scorciatoia per arrivare prima nella nuova casa, si perde. La famigliola si imbatte in quello che sembra un parco divertimenti abbandonato. Mossi dalla curiosità decidono di dare un’occhiata. L’unica riluttante a scendere dalla macchina e curiosare è proprio Chihiro, ma quando i suoi genitori iniziano ad allontanarsi troppo lei ha paura di restare da sola, così li segue.

Purtroppo il luogo dove sono capitati non è affatto un vecchio parco dei divertimenti, bensì una città fantasma, con un grande centro termale dove gli spiriti di tutto il Giappone vanno per cercare ristoro. La città è governata da una strega malvagia chiamata Yubaba. Sarà proprio a causa sua se i genitori di Chihiro verranno trasformati in maiali.

Da questo momento in poi si assisterà all’evoluzione del personaggio di Chihiro: da bambina viziata e impaurita a coraggiosa e determinata.

La città incantata: il significato e i messaggi trasmessi

Iniziando a evidenziare il significato e i messaggi de «La città incantata» di Hayao Miyazaki, Il primo di questi che ci vengono esposti durante il film è quello di essere utile alla società. Tutti devono impegnarsi in qualcosa e devono trovare un lavoro affinché si possa contribuire al sostentamento della comunità in cui si vive. Tutti possono dare una mano. Perciò Chihiro deve cercarsi un lavoro, per poter restare in quella città e salvare i suoi genitori.

Ad aiutarla c’è Haku, l’apprendista di Yubaba, che la indirizza verso Kamaji, l’uomo delle caldaie.

Chiedigli di lavorare, se lui rifiuta, insisti.

Devi lavorare, devi renderti utile.

Se non lavori Yubaba ti trasformerà in un animale e verrai mangiata.

Kamaji è un umanoide con otto arti che muove e gesticola come fossero zampe di ragno. Inizialmente risulta essere riluttante nell’aiutare un essere umano, ma alla fine quella piccola ragazzina un po’ goffa e disperata riesce a far breccia nel suo cuore.

A dare un lavoro a Chihiro nel centro termale, grazie alla sua caparbietà ed audacia è proprio la strega Yubaba. Quest’ultima di appropria del nome di Chihiro sostituendolo con “sen” che in giapponese significa “un migliaio”. Da questo momento Chihiro perde una parte di sè.

Yubaba appropriandosi del nome di Chihiro le ruba ciò che la identifica. Le ruba la sua identità. Se Chihiro dimenticherà il suo vero nome sarà costretta a restare in quel mondo per sempre. Perché dimenticherà chi è, non saprà più chi sono i suoi genitori e non avrà più un luogo al quale fare ritorno. Esattamente come è successo ad Haku.

Una delle scene più significative è quella in cui Chihiro/Sen aiuta il dio del fiume. Uno spirito malato a causa dell’inquinamento prodotto dall’uomo. Questo spirito è debole, maleodorante, ricco di rifiuti come biciclette, lavatrici, reti da pesca eccetera. Un chiaro invito a rispettare la natura e non inquinarla. E sarà proprio Chihiro ad aiutare lo spirito e a ripulirlo da tutti i rifiuti.

città incantata significato

Non mancheranno i messaggi d’amore e di amicizia, Chihiro nel nuovo mondo conoscerà tante creature con le quali stringerà una forte amcizia. Ognuno di loro l’aiuterà ogni volta che ne avrà bisogno.

E poi c’è l’amore, quello puro, che accarezza l’anima. L’amore tra Chihiro e Haku è forte e leale, riserverà delle sorprese.

Cosa sta succedendo?

Qualcosa che non riconosceresti, si chiama Amore.

Uno dei personaggi più stravaganti del film è lo spirito chiamato Senza Volto. Questo Spirito si legherà morbosamente a Chihiro a tal punto da causare qualche guaio quando Chihiro non ricambierà i suoi sentimenti.

Le musiche scelte da Hayao Miyazaki che accompagnano le varie scene del film sono dolci e delicate. Arrivano dritte al cuore dello spettatore. Fanno da cornice ad uno spettacolo di pura magia.

Una scena, verso la fine del film è stata dedicata alla Pixar. Un lungo lampione accompagna Chihiro verso la dimora di una strega, saltellando allo stesso modo della piccola lampada della Pixar.

In conclusione possiamo consigliarvi di non farvi scappare questo capolavoro di Hayao Miyazaki. Per gli amanti della lettura o per i più curiosi, il libro di Sachiko Kashiwaba intitolato “La città incantata al di là delle nebbie” ha ispirato Miyazaki per la creazione del suo film d’animazione.

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *