Ci siamo, la fine è arrivata e con essa tutti i nodi al pettine. Un sesto episodio che chiarisce quasi ogni dubbio e che ci conduce per mano verso l’evento che tutti stavano aspettando. Loki è stata, soprattutto in questo episodio, una serie coraggiosa, in grado di sconvolgere l’intero MCU.

ATTENZIONE: di seguito sono presenti spoiler su tutti gli episodii di Loki  e su diversi prodotti dell’MCU.

Loki sesto episodio

L’hanno fatto davvero!

Inutile girarci intorno e andiamo dritti al punto. Se con WandaVision e The Falcon & The Winter Soldier (qui la nostra recensione) i Marvel Studios non hanno voluto rischiare più di tanto, limitandosi a creare delle nuove origini per i personaggi di Wanda e Sam senza sconvolgere l’intero universo narrativo, con Loki hanno deciso di dare una svolta all’MCU che lo cambierà per sempre.

Nelle ultime settimane si vociferava l’apparizione di Kang il conquistatore (sicuramente noto a chi legge i fumetti). Egli è un personaggio in grado di viaggiare nel tempo e nelle versioni cartacee ha una relazione con Ravonna. Kang è stato anche confermato come villain principale nel prossimo film dedicato ad Ant-man, quindi molti pensavano che sarebbe stato introdotto qui.

Quello che si è andato a creare è un altro “effetto Mephisto”. In WandaVision, infatti, siamo stati tormentati da teorie che vedevano Mephisto protagonista, ma che poi sono state smontate dalla serie stessa. Ma ecco che nel sesto episodio di Loki i Marvel Studios ci presentano proprio Kang.

Loki e Sylvie sono nel castello visto alla fine del quinto episodio. Qui vengono accolti da un uomo, colui che tiene in mano il potere della Sacra Linea Temporale. Non viene mai detto il suo nome ma, oltre a conoscere l’attore che interpreterà Kang, diversi elementi ce lo hanno fatto capire: i colori dei vestiti, il fatto che lui stesso dica che alcuni lo chiamino “il conquistatore”… insomma, è lui. Ed è proprio lui a spiegarci per filo e per segno cos’è la Sacra Linea Temporale chiarendoci molti elementi che erano avvolti dal mistero.

Signore e signori… il Multiverso

Nel frattempo Mobius cerca di far ragionare invano Ravonna per farle smettere di credere nella TVA, ma lei non cede e si dilegua in un portale che conduce chissà dove. Ma ecco il momento che tutti stavamo aspettando, il multiverso è stato aperto, anche se sarebbe meglio dire “riaperto”.

Kang, infatti, ci spiega come lui provenga dal 31° secolo e lì aveva scoperto l’esistenza di infiniti universi sovrapposti. Entrato in contatto con altre versioni di se stesso aveva causato una guerra in tutto il multiverso. E l’unico modo per evitarla sarebbe stato quello di isolare la sua dimensione in un unico flusso temporale per evitare che qualcuno da altri universi potesse attaccare.

Qui arriva la proposta a Loki e Sylvie che ancora non si fidano di lui. Arrivati ormai al punto in cui neanche Kang, che fino a quel momento conosceva ogni evento passato e futuro, può prevedere cosa accadrà propone ai due una scelta: prendere il suo posto a capo della TVA e mantenere l’ordine, o ucciderlo liberando il multiverso e probabilmente facendo arrivare altri Kang che porteranno il caos.

Loki gli crede, non vuole più ucciderlo e teme la guerra totale. Sylvie invece è ancora decisa a farla finita e per questo i due si scontrano. Alla fine Loki riesce a bloccare Sylvie dichiarandole finalmente i suoi sentimenti. Un bacio sancisce la pace tra i due ma lei non vuole rinunciare al suo scopo, Loki viene spinto in un portale verso la TVA e Sylvie pugnala al cuore Kang.

La linea temporale è libera, il multiverso è aperto e ora infinite minacce si potranno abbattere sulla nostra dimensione, a partire proprio da altri Kang.

Loki sesto episodio

Primi effetti e stagione due in arrivo

La serie avrebbe potuto concludersi qui, con le diramazioni della Linea Temporale e con la consapevolezza di un multiverso a disposizione. Ma i Marvel Studios hanno deciso di mostrarci già i primi effetti degli eventi di questo sesto episodio.

Loki nella TVA cerca Mobius per spiegargli la situazione e avvisarlo del pericolo incombente. Ma quando l’amico prende la parola ci rendiamo conto che qualcosa non va. Mobius non riconosce Loki e lo tratta come un semplice agente della TVA, inoltre anche la stessa agenzia è cambiata con le statue dei Custodi del Tempo sostituite da quelle di Kang.

Tutto questo ci prepara a un futuro incredibile nell’MCU e a una seconda stagione di Loki, confermata nella breve scena post-credit. Una rivoluzione come mai si era vista all’interno dei prodotti Marvel che produrrà subito conseguenze nei prossimi film come Spider-Man: No Way Home e Doctor Strange: In the Multivers of Madness. Ora invece speriamo che i dubbi che ci restano sul multiverso e sulle linee temporali ci vengano chiariti per bene in What if…?, la serie in arrivo il prossimo 11 agosto su Disney+.

Loki episodio sei

Loki, sesto episodio: conclusioni

Come abbiamo già detto in questo episodio vengono tolti quasi tutti i dubbi allo spettatore e quasi ogni arco narrativo arriva alla sua conclusione. Nonostante questo e nonostante la grande rivoluzione del Multiverso, restano ancora diversi punti interrogativi su cui difficilmente si tornerà durante la seconda stagione.

Non è mai stato chiarito cosa ha scatenato l’evento nexus tra Sylvie e Loki e il perché si sia creato nonostante l’apocalisse in corso su Lamentis. Non ci è stato mai spiegato perché Sylvie è stata presa dalla TVA e neanche il perché i Loki avessero tutti forme diverse nonostante provenissero dallo stesso universo.

Certo, si tratta di dettagli, ma sono comunque quelle piccole cose che andrebbero spiegate per evitare di lasciare lo spettatore con il dubbio o con quel leggero senso di insoddisfazione a freddo.

loki episodio sei
Loki, sesto episodio: Per tutti i tempi. Sempre – Voto finale
PRO
Cambia per sempre l'MCU
Caratterizzazione dei personaggi eccellente
Meno banale del previsto
Tom Hiddleston e Owen Wilson due garanzie
CONTRO
Un paio di episodi deludenti che allungano il brodo
CGI scarsa in alcuni punti
Lascia aperte più questioni del dovuto
7.8
product-image

Loki

8

Pro
  • Un Loki, e un Tom Hiddleston, più in forma che mai.
  • Personaggi caratterizzati in maniera eccellente.
  • Scenari spesso mozzafiato
  • Finale coraggioso che da una bella scossa all'MCU
Contro
  • Un paio di puntate abbastanza deludenti.
  • In alcuni momenti la CGI non è delle migliori.
  • Ci lascia con alcuni dubbi che difficilmente verranno ripresi più avanti.
Alessandro Mormile
Appassionato da sempre di videogiochi, con aggiunta di film e serie tv, in più ho fatto dell'MCU la mia seconda casa. Tutto questo unito alla passione per la scrittura mi hanno portato qui.

    More in:Film&SerieTV

    You may also like

    Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *