Le guerre del futuro si vincono cambiando il presente. Nulla è stabilito e ognuno di noi è in grado di cambiare il corso degli eventi. Eccovi di seguito la nostra recensione del film La guerra di Domani.

La Guerra di Domani era tra le uscite più attese dell’estate , insieme al film della Marvel Black Widow . 

Il film, in distribuzione a partire dal 2 luglio su Amazon Prime Video , è un action fantascientifico diretto da Chris McKay e come interprete principale vede Chris Pratt. Quest’ultimo ricopre il ruolo di Dan Forester, un insegnante di scuola superiore con un passato da militare e la voglia di trovare un nuovo lavoro degno delle sue ambizioni e della sua preparazione come scienziato, per garantire un futuro migliore alla moglie Emmy (Betty Gilpin) e alla figlioletta Muri.

UN FILM PER TUTTI I FAN DI FANTASCIENZA

La vita della Terra procede con il suo solito equilibrio, quando all’improvviso uno strano varco spazio-temporale si apre mescolando tutte le carte della vita degli umani, sconvolgendo il presente e l’ipotetico futuro.

Immagini di copertina del film

Fin dal suo primo annuncio il film ha incuriosito il pubblico grazie al mix di fantascienza, azione, adrenalina, paura, tensione, di viaggi nel tempo e di guerriglie aliene.

LA SALVEZZA È NEL PASSATO

L’elemento chiave che contraddistingue il film è il LOOP temporale, il cui scopo è quello di salvare il futuro e modificare il passato.

Nell’anno 2048 una forza di invasione aliena attacca il nostro mondo in modo inarrestabile. L’umanità è sull’orlo dell’estinzione , però prima di rassegnarsi al suo triste destino, tenta il suo ultimo asso nella manica: tornare nel passato. Dal futuro, attraverso un tunnel spazio temporale, un gruppo di guerrieri cerca di reclutare volontari per salvare l’umanità. 

IL GIORNO IN CUI TUTTO CAMBIA

È il 18 Dicembre 2022 e in tv stanno tutti guardando la finale dei mondiali di calcio in Qatar. Dan e sua figlia Muri sono seduti sul divano a vedere una partita che sembra aver raggiunto il momento del gol tanto atteso. All’improvviso un disturbo nelle immagini apre un portale nel campo da calcio e alcuni militari piombano nel presente con un messaggio per l’umanità. I soldati dicono di arrivare da trent’anni nel futuro e di aver viaggiato nel passato al fine di chiedere aiuto ai “nostri genitori e ai nostri nonni“, per affrontare una minaccia complessa: un’invasione aliena ha decimato la popolazione in pochissimo tempo.

Il preciso istante in cui si apre il varco spazio-temporale durante la partita

Inizia così il reclutamento di uomini e donne del presente: prima i militari addestrati, poi, man mano che la battaglia
prosegue e le perdite di vite aumentano, anche persone più o meno comuni. Tra queste c’è Dan Forester, ex soldato che ha combattuto in Iraq e che ora insegna scienze in un liceo.

The Tomorrow War: in produzione il sequel
Una scena che raffigura Dan nel futuro con i suoi compagni di viaggio

Dan va quindi nel futuro, e dopo un viaggio turbolento si trova catapultato in uno scenario di guerra epocale, costretto subito a rinfrescare i suoi ricordi da soldato e a guidare dei compagni di avventura improvvisati.

C’ È ANCORA LA SPERANZA DI VINCERE LA GUERRA DI DOMANI

Lo scopo non è cambiare il corso degli eventi, ma trovare nuovi soldati per affrontare i terribili Whitespike (idre bianche), esseri felini alieni inarrestabili e famelici. Sono veloci come un fulmine e sono dei potenti predatori umani.

Il fine dei viaggi nel tempo è quello di cambiare il passato per salvare il futuro.

Ai viaggi del tempo viene affiancato il monster movie, con le sue dinamiche da assedio , sangue e morte, oltre alle ricerche biologiche nella speranza di trovare l’antidoto per porre fine alla proliferazione degli esseri mostruosi.

Uno degli aspetti più riusciti del film è senza dubbio il fatto che le idre bianche ci vengano mostrate per la prima volta dopo quasi un’ora, lasciandoci in uno stato di suspense impaziente. Stilisticamente sono davvero ben fatte e le loro caratteristiche fisiche, con zanne, aculei e tentacoli, oltre ad una velocità incredibile e una forza devastante, rappresentano un mix accattivante che dà il meglio nelle scene action.

È indubbiamente interessante il ricordo e il paragone nei colori e in alcuni elementi estetici del famoso Demogorgone di Stranger Things, ne La guerra di domani, il mostro appare maggiormente una creatura animalesca affamata con un volto da predatore che richiama alla mente creature come i dinosauri o il coccodrillo.

SOLO LA GIUSTA INTERPRETAZIONE DEGLI EVENTI POTRÀ SALVARE IL MONDO

Dan Forester è il ritratto di colui che desidera realizzare qualcosa di speciale e si sente destinato a cambiare il mondo, in un modo tutto suo.

La trama della pellicola, a nostro parere, risulta intrigante e coinvolgente. Il centro focale del film resta dunque l’azione e soprattutto il mistero intorno a ciò che il futuro riserverà. L’intero viaggio viene vissuto dal punto di vista di Dan Forester , con i suoi dubbi e le domande che tormentano il presente.

La percezione di ciò che avviene o che potrebbe avvenire è uno degli strumenti di cui si serve il regista. E’ apprezzabile la particolare attenzione che il regista dedica al lato umano e sentimentale, soffermandosi su ciò che i personaggi provano , vedono e sentono, gli uni verso gli altri.

Uno degli attacchi delle Idre bianche

Il film la Guerra di Domani affronta diverse tematiche: il rapporto padre/figli, l’incertezza del domani, la condizione del singolo con la società, le difficoltà quotidiane , la limitatezza del tempo, l’importanza della famiglia, la sensibilizzazione e il rispetto del nostro pianeta Terra.

COSA SIAMO DISPOSTI A FARE PER LE GENERAZIONI FUTURE ?

Interrogativo interessante e che, spesso, noi tutti dovremmo porci. Il film La Guerra di Domani, si occupa anche di far riflettere e di sensibilizzare gli spettatori riguardo argomenti di vitale importanza.

In che modo affrontiamo il presente e ci preoccupiamo del futuro dei nostri figli/e ? Sosteniamo i loro diritti e ci occupiamo del nostro Pianeta affinché rimanga un ambiente vivibile ? Gli umani del presente si prenderanno la responsabilità di fronte ai loro figli, a cui stanno distruggendo il pianeta e il loro futuro? Gli adulti del film sono disposti a tutto, persino a gettarsi nel tunnel spazio-temporale e combattere una battaglia epocale. E noi, cosa siamo disposti a fare? Al di là della fantascienza, dovremmo seguire il loro esempio di coraggio e di determinazione.

Un’immagine simbolo del futuro della Terra

VERDETTO FINALE DE IL FILM LA GUERRA DI DOMANI

La Guerra di Domani , a nostro parere, è un bellissimo film che scorre in maniera gradevole. È vivace, diretto, lineare e divertente. Si apprezza il lieto fine del film, che ha lo scopo di lasciare una speranza negli spettatori.

Il film ha una buona sceneggiatura e una grafica grandiosa. Il tutto è ben amalgamato e bilanciato. Si rivela una pellicola ottima, che dà vita ad una storia appassionante e intrattenente. È il film ideale per gli amanti di fantascienza, ma anche per gli amanti dei viaggi del tempo.

Con il film La Guerra di Domani, lo spettacolo è assicurato.

Il film La Guerra di Domani: la recensione. Il futuro è il nostro presente
Le guerre del futuro si vincono cambiando il presente. Il film, in distribuzione a partire dal 2 luglio su Amazon Prime Video , è un action fantascientifico diretto da Chris McKay e come interprete principale vede Chris Pratt.
Voto del lettore1 Vote
7.8
PRO
Ottime scene d'azione
Grandi effetti speciali
Design curato
Spazio alla sfera emotiva dei personaggi
Spettacolo assicurato
CONTRO
Durata un po' eccessiva
Poco equilibrio tra l'azione e le emozioni
Mancanza di introspezione dei personaggi secondari
8

More in:Film&SerieTV

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *