Figlio del fondatore del Sons of Anarchy Motorclub Redwood Original (SAMCRO), Jackson Teller (in arte solo Jax Teller) è inevitabilmente il personaggio attorno a cui gravita tutta la trama della serie.

Attenzione, non è solo il personaggio principale della Serie Tv: Jax Teller rappresenta il senso di inadeguatezza che molte volte ci colpisce e che spesso ci spinge alla continua ricerca di noi stessi. Rappresenta il senso di colpa per ciò che abbiamo commesso in passato e l’indecisione che a volte ci paralizza ma che molte volte superiamo per un fine superiore.

All’interno delle sette stagioni, una delle chiavi di lettura è sicuramente l’evoluzione psicologica del biondo fuorilegge che vuole cambiare le sorti del Club, anche se, a conclusione, saranno i SAMCRO a cambiare lui. Nell’articolo vedremo i tre passaggi principali che hanno segnato Jax Teller, fino al suo tragico epilogo.

Il ritrovamento del manoscritto di John Teller

sons of anarchy
Il manoscritto di John Teller

Nelle prime puntate, Jax trova nel suo garage il vecchio manoscritto di John Teller: The Life and Death of Sam Crow: How the Sons of Anarchy Lost Their Way. Esso rappresenta la dura eredità che John ha lasciato a suo figlio, quella di cambiare il destino del Club. Lo fa attraverso alcuni pensieri e riflessioni: racconta il cammino che va dalla nascita dei Sons of Anarchy, e il motivo per il quale essi furono fondati, fino al tragico incidente di Teller. Jax lo sfoglia con attenzione sul tetto della sede principale e si fa carico della missione consegnatagli: portare il club nella legalità e lontano dal traffico delle armi e della droga.

I SAMCRO sono caduti in un vortice di violenza e sofferenza a causa delle attività illegali in cui Clay Morrow, presidente del club dopo la morte di John e padre adottivo del giovane motociclista, ha portato i Sons. Jax inizialmente vuole riportare il club sulla retta via ma ben presto si rende conto che è troppo tardi.

In questa fase il protagonista mette in discussione tutto, la morte del padre e in particolar modo il rispettivo padre adottivo, non più visto come una figura di riferimento bensì come nemico. Tuttavia il suo obiettivo sembra impossibile da raggiungere. L’unico rifugio resta la famiglia nata dalla relazione con Tara, la sua fidanzatina ai tempi del liceo, andata a Chicago per studiare medicina e tornata a lavorare all’ospedale a Charming.

I due immaginano una vita tranquilla, lontana dal caos e dalla violenza del Club e per farlo Jax accetta compromessi morali con l’obiettivo di poter lasciare definitivamente i Sons of Anarchy. Ma questi compromessi non fanno altro che rendere il giovane Jackson ancora più violento e le conseguenze delle sue decisioni lo feriscono sempre di più.

Il punto di svolta di Sons of Anarchy e di Jax Teller: la morte di Opie

sons of Anarchy
Opie Winston muore nel carcere di Stockton per mano di Pope

Jax Teller oltre a Gemma, Tara e i piccoli Abel e Thomas è legato indissolubilmente a solo un’altra persona: Harry Opie Winston. Egli rappresenta la voce della coscienza del biondo motociclista, il fratello maggiore che protegge il più piccolo. I due litigheranno molte volte nel corso delle stagioni ma in nessun caso entrambi metteranno in dubbio l’amore fra loro.

La morte di Opie non rappresenta solo una delle scene più tristi e cruenti della serie, ma è un passaggio chiave nella crescita emotiva e psicologica di Jax. Il miglior amico del protagonista della serie si sacrifica per la salvezza dello stesso Jackson e dei fratelli del Club e lo fa davanti ai loro occhi impotenti.

Forse è questo il punto in cui il declino del protagonista si accelera. Infatti dopo questo episodio egli non si riprenderà: è come se la parte più razionale di sé fosse stata seppellita con lo stesso Opie ed il senso di colpa lo porterà fino alla fine della serie.

La morte di Tara e l’epilogo di Sons of Anarchy

sons of anarchy
Jax trova Tara morta nella sua casa

Al termine della sesta stagione, Gemma uccide Tara credendo erroneamente che avesse tradito Jax ed il Club. I due, nonostante la separazione durante gli anni di studio della dottoressa Knowles, hanno continuato ad amarsi. È bastato incontrarsi di nuovo per riaccendere l’amore sopito.

Quando Jax trova il cadavere di sua moglie è senza dubbio il momento più struggente della storia del cinema e delle serie Tv. La morte di Tara non ha portato via solo la donna della sua vita, ma anche la sua anima. Questo lo dirige al centro di un vortice composto di rabbia e irrazionalità, la quale lo accompagnerà fino all’epilogo di Sons of Anarchy.

I sensi di colpa lo assalgono, si sente di averla tradita per non averle dato la vita che meritava e di non essere andati via da Charming quando era possibile.

“Se ti fosse importato davvero di Tara forse avresti trascorso meno tempo a fare il criminale e un po’ di più a fare il padre” gli urla contro Wayne Unser e la reazione è quella di qualcuno che è conscio della verità che si cela dietro quelle parole.

È questo l’evento che fa capire a Jax che la scelta giusta è quella di garantire ai figli una vita lontana dalla sofferenza e dalla morte e che Abel e Thomas avrebbero dovuto sapere che lui non era altro che un criminale. Ma prima si è assicurato che la parola data alla procuratrice Patterson venga mantenuta: “oggi i cattivi perderanno”.

More in:Film&SerieTV

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *