Carlo Verdone arriva su Amazon Prime Video con una serie TV divertente e adatta a tutta la famiglia: Vita da Carlo, una commedia realistica focalizzata sulla vita dell’attore, circondata dal fascino di Roma.

Trailer ufficiale di Vita da Carlo su Amazon Prime Video

Recensione di Vita da Carlo: personaggi ed episodi con un fondo di verità

Su Amazon Prime Video è appena uscita la nuova serie tv firmata Carlo Verdone e volutamente intitolata Vita da Carlo. Il protagonista di questa vicenda è proprio il famoso attore (e regista) nei panni di se stesso.

Carlo è un uomo maturo che sente il peso di quasi 50 anni di successi. Vuole concentrarsi su di sé e sulla sua carriera da regista, dedicandosi a un film d’autore che lo distacchi dai personaggi che lo hanno reso famoso. Un maestro della comicità che ha paura di esser ricordato solamente per le sue interpretazioni umoristiche.

Al suo fianco appaiono diversi personaggi, alcuni fittizi, altri reali. Tra i giovani, Maddalena (Caterina De Angelis, figlia della tanto amata Margherita Buy presente in film come Moschettieri del re – La penultima missione, 2018) e Giovanni (Filippo Contri) nei panni dei due figli di Carlo. Affiancati da uno dei soggetti più teneri della serie, Chicco (Antonio Bannò) il fidanzato della figlia che vive abusivamente da Verdone.

Nel cast senior invece, spunta in primis il nome di Max Tortora, anche lui nei panni di se stesso e in véce del migliore amico di Carlo. A seguire, l’ex moglie di Carlo (Monica Guerritore), l’affascinante farmacista di cui Carlo è segretamente innamorato (Anita Caprioli) e la scorbutica donna di servizio (Maria Paiato).

Un mix di personaggi che rendono la trama piacevole e variegata. Tra i cameo: Alessandro Haber, Antonello Venditti, Morgan, Rocco Papaleo, Paolo Calabresi e tanti altri.

Caterina De Angelis, Carlo Verdone, Monica Guerritore e Filippo Contri sul set di Vita da Carlo
Caterina De Angelis, Carlo Verdone, Monica Guerritore e Filippo Contri sul set di Vita da Carlo

Vita da Carlo: ogni episodio una diversa avventura

Durante i 10 episodi da mezz’ora l’uno, si alternano due aspetti differenti dell’esistenza dell’attore: la vita privata di Carlo all’interno della propria casa, che si sviluppa lungo l’intera serie, arricchita da quotidiane problematiche di una comune famiglia romana e quella pubblica di Carlo Verdone, che presenta a ogni puntata un tema diverso.

In questa maniera, lo spettatore ha modo di affezionarsi ai personaggi ricorrenti, vedendoli crescere lungo i vari episodi. Allo stesso tempo però, non si annoia, perché in ogni puntata incontra soggetti nuovi e strampalati. Dal produttore di Carlo, che insiste nel fargli interpretare un nuovo film con i personaggi che lo hanno reso famoso; allo scrittore alternativo che propone sceneggiature complesse e incomprensibili. 

Per poi giungere nell’ambito politico, in cui il Presidente della Regione Lazio Signoretti (cognome che richiama il vero Presidente Zingaretti), convinto da un video virale di Carlo che dichiara il suo amore per la Capitale, decide di voler candidare lo stesso Verdone a Sindaco di Roma. Iniziando così una strampalata corsa alle elezioni.

Ogni puntata crea così situazioni puramente comiche che però non sfociano mai nel banale e arricchite sempre da una sceneggiatura di spessore, firmata non a caso dallo stesso Verdone e da alcuni professionisti, tra cui l’acclamato Nicola Guaglianone.

L’episodio in cui Carlo Verdone e Max Tortora vogliono andare allo stadio per vedere la Roma e si ritrovano in balìa di un autista fuori di testa, è molto probabilmente una delle scene più divertenti della serie. Non perdetevela!

Carlo Verdone in una scena di Vita da Carlo
Carlo Verdone in una scena di Vita da Carlo

Carlo Verdone tra nostalgia e trovate moderne:

La serie TV Vita da Carlo risulta così uno dei prodotti italiani più piacevoli di quest’anno. La resa appare vincente grazie non solo al protagonista e al suo carisma, ma anche agli innumerevoli spunti di riflessione.

Argomenti che richiamano sia l’attualità che il passato, caratterizzato da una lieve sfumatura nostalgica. In particolare, quando vengono alla luce i personaggi tanto amati di film come Compagni di scuola (1988), Gallo cedrone (1998), C’era un cinese in coma e così via.

Scene che vengono richiamate per via degli stessi fan. Persone comuni che pretendono un selfie con Verdone o l’interpretazione di una sua battuta.

Richieste che vengono gentilmente esaudite dall’attore e che fanno percepire allo spettatore un fondo di verità rispetto alla vita quotidiana di Verdone a Roma; in cui tutti pretendono qualcosa da lui, anche nei momenti meno opportuni. Un po’ vita da “cani”, più che da “Carlo”. Escamotage tramite cui lo stesso Verdone critica o valorizza film della sua carriera.

I nostalgici richiami del passato vengono spesso spezzati da trovate alquanto deliziose, per esempio, la sigla in stile sitcom americana.

Carlo Verdone in una scena di Vita da Carlo
Carlo Verdone in una scena di Vita da Carlo

La città di Roma protagonista insieme a Verdone

Carlo Verdone si pone fin da subito come un vero cittadino della Capitale. Ama la sua città e ne comprende gli aspetti positivi e negativi: la bellezza di Roma contro la mancanza di educazione civica.

In Vita da Carlo, Roma viene presentata in tutto il suo splendore. Dall’invidiabile terrazza della casa utilizzata nella serie come dimora di Verdone, lo spettatore viene a contatto con viste mozzafiato. Una città unica al mondo valorizzata a livello visivo da una fotografia calda e luminosa firmata Arnaldo Catinari, anche regista al fianco di Verdone.

Una città che è apprezzata dal mondo intero ma che avrebbe bisogno di ricevere maggiore amore dai suoi stessi cittadini e politici, messa alla dura prova ogni giorno da strade piene di buche, pattumiera e burocrazia. Una denuncia verso la situazione critica della Capitale a cui però si oppongono propositi positivi per una sua rinascita.

Roma fa da set anche al nuovo film di Nanni Moretti. Per voi la recensione di Tre Piani, presentato al Festival di Cannes 2021 e ora al cinema!

Carlo Verdone e Max Tortora sfegatati romanisti, in una scena di Vita da Carlo
Carlo Verdone e Max Tortora sfegatati romanisti, in una scena di Vita da Carlo

Vita da Carlo: presentazione e seconda stagione

La serie TV Vita da Carlo, prodotta da Filmauro di Aurelio e Luigi De Laurentiis, è stata presentata come evento speciale alla Festa del Cinema di Roma 2021. Il pubblico ha potuto assistere ai primi quattro episodi in esclusiva.

La seconda stagione invece, non è ancora stata confermata da Amazon Prime Video, ma l’idea di produrla esiste già. Realizzazione che dipende soprattutto dal riscontro del pubblico nelle prossime settimane e dai numerosi impegni del protagonista.

Monica Guerritore e Carlo Verdone in una scena di Vita da Carlo
Monica Guerritore e Carlo Verdone in una scena di Vita da Carlo

Nel complesso, Vita da Carlo è una serie TV ben riuscita, un prodotto di qualità che si potrebbe vendere all’estero anche con una certa fierezza, uno spassoso passatempo da non perdere!

Copertina di Vita da Carlo
Vita da Carlo: la nuova serie TV di Carlo Verdone
Una serie TV piacevole e spassosa da gustarsi tutta d'un fiato in compagnia o da soli.
PRO
Prodotto ben realizzato
Piena di sketch comici
CONTRO
Alcune vicende sono tirate un po' troppo per le lunghe
8
Sveva Burchielli
Sono una persona molto curiosa a cui piace scoprire nuovi interessi e sperimentare al di fuori della propria zona di comfort. Ma l'unica passione che rimane invariata, sempre e comunque, è quella per il cinema, con me fin dall'infanzia.

    More in:Film&SerieTV

    You may also like

    Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *