Ben ritrovati amici ed amiche di Areacult per il solito appuntamento mensile con i Pay per View della nostra federazione di Stamford. Quest’anno, un pò a sorpresa, è già il turno di WWE Hell in a Cell 2021! Riviviamo insieme le emozioni del PPV più infernale dell’anno!

Mi raccomando però, non proseguite senza aver letto prima le nostre recensioni degli eventi precedenti e senza aver visto gli highlights della serata. Siete pronti? La gabbia è chiusa e non c’è alcuna via di fuga, si parte!

Kickoff 1 vs 1 Match: Natalya vs Mandy Rose

Incontro che, a quanto pare, si è venuto a creare dopo delle tensioni avvenute tra le 2 in quel di Raw. Match dinamico tra la veterana e la Rose, che alternano fasi di sottomissione con accelerazioni e acrobazie. Rose si prende in mano la contesa agendo un pò da heel, la Campionessa di Coppia però è una leonessa e risponde colpo su colpo. La sua tenacia e, infine, premiata quando, dopo numerosi scambi, riesce a trovare la via della Sharpshooter e della vittoria.

Vincitrice: Natalya.

1 vs 1 Hell in a Cell Match per il Titolo Femminile di SmackDown: Bianca Belair (c) vs Bayley

WWE Hell in a Cell 2021

Inizio col botto col primo degli incontri nella gabbia che, probabilmente, sancirà la fine della lunga rivalità tra le 2. Bayley non perde tempo, sfrutta la stipulazione per colpire con una sedia la Campionessa che risponde usando la sua lunga treccia come frusta. L’astuzia della sfidante sposta l’ago della bilancia a suo favore, ma la EST è brava ad usare alcune delle sue tattiche contro di lei. Come usare la sua treccia, fino a quel momento usata contro di lei a mò di guinzaglio, per legarsi alla rivale ed impedirle di scappare.

Contesa lunga ed equilibrata, che vede contrapposte la maggiore esperienza e furbizia di Bayley e la maggiore forza e agilità della Campionessa. Nessuna sembra prevalere, neanche una Rose Plant della Role Model è sufficiente per la vittoria. Lo scontro termina quando la EST connette la sua KOD su una scala per il conteggio finale.

Vincitrice ed Ancora Campionessa: Bianca Belair.

Nella Gorilla Position del WWE Hell in a Cell 2021, a Bianca viene chiesto un’opinione riguardante la sua prima esperienza nella gabbia. Bianca risponde che è stata provante ma, alla fine, lei ne è uscita vittoriosa.

Bobby Lashley e MVP fanno la bella vita circondati da belle donne.

Alexa Bliss ci saluta e ci dice che stasera Shayna Baszler deve aspettarsi l’imprevedibile e che qualsiasi cosa le accadrà durante il loro incontro, sarà soltanto colpa sua.

1 vs 1 Match: Cesaro vs Seth Rollins

Altro incontro che, molto probabilmente, sarà quello finale della rivalità tra i due atleti (in realtà molto amici nella vita reale). L’astio è talmente tanto che Seth attacca Cesaro durante il suo ingresso, ma lo svizzero recupera quando suona la campanella. The Architect prova costantemente a risalire la china, ma lo Swiss Cyborg è inarrestabile e tira fuori un gran match. C’è spazio anche per un pizzico di vendetta quando Cesaro infila il guanto, con cui Seth lo aveva accecato, nella bocca dell’ex Shield per poi calciarlo via (il guanto, non Seth <3).

Rollins le prova tutte, anche un bellissimo Falcon Arrow seguito da un Reverse Shining Wizard, ma nulla. Cesaro disorienta Seth con una serie di Swing e poi una Sharpshooter, Seth è al limite ma, con una mossa estremamente furba, chiude l’avversario in una culla per la vittoria.

Vincitore: Seth Rollins.

LEGGI ANCHE: Tutti gli eventi PPV del wrestling di giugno 2021

1 vs 1 Match: Alexa Bliss vs Shayna Baszler

La Cagefighter parte forte, anche sfruttando le distrazioni di Reginald e Nia Jax, ma nessun attacco sembra avere effetto. Alexa, d’altro canto, è aggressiva come non mai ed altrettanto inquietante col progredire dell’incontro. Anche quando la Baszler sfrutta la sua tipica manipolazione delle articolazioni, l’ex seguace di Bray Wyatt non sembra essere completamente in difficoltà.

Incredibilmente, con una mossa alla Giucas Casella, Alexa fissa Shayna e le impone di mollare la presa e poi con lo sguardo ipnotizza Nia e la costringe a colpire Reginald. Sister Abigail e Twisted Bliss su Shayna e questo surreale scontro, termina.

Vincitrice: Alexa Bliss.

1 vs 1 Match: Sami Zayn vs Kevin Owens

Ho come il sospetto che anche in questo caso assisteremo all’ultimo capitolo di questa lunga (ormai storica) faida tra i due ex amici. Si parte subito forte, ormai entrambi stanchi l’uno dell’altro. Sami, furbo, si avventa sulla gola di Kevin devastata dai Nigerian Nail del Commander Azeez nell’ultimo SmackDown e sul braccio sinistro. Ma KO ricorda il suo Mantra “Fight Owens Fight” e si fa sentire ma con una Blue Thunderbomb, Sami ristabilisce le gerarchie. Kevin non molla mai, ma non riesce a respirare bene, né a muovere il braccio infortunato. È facile per l’atleta di origini siriane tenere il controllo per tutta la durata del match e chiuderlo, con un Helluva Kick.

Vincitore: Sami Zayn.

1 vs 1 Match per il Titolo Femminile di Raw: Rhea Ripley (c) vs Charlotte Flair

Nuovo scontro tra le 2, dopo quello molto bello di WrestleMania 2020. All’epoca in palio c’era il Titolo Femminile di NXT e a vincerlo fu proprio Charlotte, vedremo se stasera l’esito dello scontro sarà diverso. La Queen non perde tempo e parte a razzo, eppure Rhea in quanto a potenza fisica non è da meno. Ne risulta una collisione molto fisica, poco tecnica, con la Flair che punta le gambe della Campionessa e la Nightmare che non cede di un centimetro.

Inverted Cloverleaf e Natural Selection rispettivamente della Ripley e della Flair non attribuiscono la vittoria a nessuna delle due atlete. Neanche il Doppio Moonsault e la gomitata mutuati dal suo compagno Andrade, chiudono il match a favore della Flair. La Figure 8 per poco però non ci riusciva, Rhea scende dal ring a malapena con le sue gambe e vai nei pressi del tavolo di commento. Qui colpisce Charlotte con la copertura del tavolo e si fa squalificare.

Vincitrice per squalifica: Charlotte Flair, ma è Ancora Campionessa Rhea Ripley.

LEGGI ANCHE: WWE WrestleMania Backlash 2021: Risultati e Highlights

1 vs 1 Hell in a Cell Match per il Titolo WWE: Bobby Lashley (c) vs Drew McIntyre

WWE Hell in a Cell 2021

Indovinate un pò? Altro match che (dovrebbe) chiudere una rivalità in quel di WWE Hell in a Cell 2021. Ricordiamo che qualora Drew perdesse, non potrebbe avere più opportunità per la cintura finché essa è alla vita di Tartufone. Lo Scozzese vuole sfruttare questa ultima occasione al massimo e non si fa scrupoli fin da subito usando le maniere forti, i gradoni e spalmando il Campione sul bordo della cella. MVP passa il suo bastone all’All Mighty che rimette lo sfidante in riga, ma lo scontro è durissimo e molto fisico.

I due super pesi massimi si lanciano addosso qualsiasi cosa, ma nessuno riesce ad avere la meglio. Entrambi hanno il fiato corto e le gambe molli. Drew le prova tutte: Alabama Slam su una sedia, Spinebuster, Sit Down Powerbomb ma il Campione non cede. L’alleanza con MVP dà ancora i suoi frutti quando il leader della fu Hurt Business intrappola Drew con un bastone da Kendo, consentendo al suo assistito di fare del suo sfidante ciò che vuole.

Lo Scottish Warrior è in bambola, colpisce inavvertitamente l’arbitro e volontariamente Bobby con la Claymore ma, quando un nuovo arbitro fa il suo ingresso e procede al conteggio, MVP lo interrompe! Montel fa per andarsene ma…è rimasto chiuso nella gabbia alla mercé di Drew! Lo sfidante non se lo fa ripetere due volte e lo devasta con una Claymore.

Con il fisico ormai a pezzi, i due colossi si scagliano addosso (e si schiantano su) qualsiasi cosa quasi come se avessero energie illimitate. Le battute finali vedono Drew caricare la sua Claymore per il colpo finale, ma viene trattenuto da MVP. La distrazione consente al Campione di chiuderlo in una culla…1…2..3.

Vincitore ed Ancora Campione WWE: Bobby Lashley.

Il finale di WWE Hell in a Cell 2021 vede MVP e Bobby festeggiare allegri accanto al Titantron, mentre un Drew incredulo li guarda seduto sul ring.

Alla prossima e appuntamento il 18 luglio con Money in the Bank. Grazie per averci letto!

Francesco Ancona
Dottore di Ricerca, Fedele Adepto di Neil Gaiman, Autostoppista Galattico.

    You may also like

    Leave a reply

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *